Ottimizzazione dei permalink in WordPress

In fase di installazione di WordPress, configurare adeguatamente la struttura degli URL è uno degli aspetti fondamentali dell’ottimizzazione di un blog basato su tale piattaforma. I permalink non sono altro che gli indirizzi definitivi degli articoli del blog, un singolo post potrà essere linkato da diverse pagine del blog ma manterrà sempre lo stesso URL nel tempo.

Per configurare i permalink una volta installata la piattaforma vi basterà andare alla voce di menu Impostazioni -> Permalink e settare la strutture che volete utilizzare. Se il vostro blog ha già uno storico e vi siete resi conto che la vostra struttura di permalink non è ottimizzato non modificatela per non perdere il posizionamento acquisito sino ad oggi (ciò sara argomento di un post successivo).

Come dicevo la struttura dei permalink definirà la struttura che avranno gli URL del vostro blog, e ciò è importante sia per i motori di ricerca che per gli utenti. Vediamo innanzitutto quali sono i parametri che potete impostare:

%year%: l’anno del post – 4 cifre
%monthnum%: il mese del post – 2 cifre
%day%: il giorno del mese – 2 cifre
%hour%: l’ora del post – due cifre
%minute%: i minuti del post
%second%: i secondi del post
%postname%: titolo del post codificato
%post_id%: id del post
%category%: nome della categoria codificato
%author%: nome dell’autore codificato

Lato strettamente SEO probabilmente la migliore struttura degli url è la seguente:

/%postname%

Che vi farà ottenere degli url di questo tipo:

http://www.miosito.it/titolo-del-post

Notate che non viene utilizzata ne la / finale ne l’estesione della pagina.

Personalmente però preferisco adottare una struttura di questo tipo:

/%category%/%postname%

permalink

Che consente di inserire anche la categoria dell’articolo nell’URL. Ciò è utile soprattuto per una questione logica e per gli utenti, infatti da una prima indicazione immediata sui contenuti del post, facendo capire ai potenziali lettori se l’argomento trattato può essere di loro interesse. A seconda delle vostre necessità potete valutare anche di inserire il mese e l’anno del post, queste sono scelte personali che dovete valutare in base alle vostre esigenze. Se selezionate una struttura di questo tipo vi consigliamo di inserire i post in un’unica categoria per evitere eventuali problemi di contenuti duplicati.

Il consiglio che vi do è quello di inserire il %postname% affinchè l’URL contenga il titolo del post. Il titolo del post di default in WordPress corrisponde anche al tag title della pagina contenente il post, e come sappiamo il tag title è uno dei più importanti per quanto riguarda il posizionamento. Avere le stesse keyword contenute nel tag title anche nell’URL della pagina è sicuramente utile quindi sia per gli utenti che per i motori di ricerca.

Un altro suggerimento è quello di tenere possibilmente corti gli URL, i motori di ricerca apprezzano gli URL più corti, in fase di inserimento del post potete quindi modificare l’URL della pagina inserendo solo le keyword più importanti. Per troncare i titoli dei post lunghi potete anche riccorere al plugin SEO Slug che funge a questo scopo (soprattuto se pubblicate contenuti in lingua inglese).




» Scopri anche il corso WordPress SEO & Marketing!

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti ai Feed RSS! » Iscriviti ai Feed RSS!

Tag:

0 comments ↓

Non ci sono ancora commenti a questo post, commenta Tu per Primo!

Leave a Comment